Ricette del cuore: Le pizzette del bar

Avete presente le pizzette del bar? Si proprio quelle classiche dell’aperitivo.

Ecco a me qualche tempo fa è venuta voglia proprio di loro. Sapete quelle voglie improvvise che vi prendono? A me ha preso la voglia di pizzette del bar. Non avevo però un bar con pizzette decenti vicino casa quindi l’unica è stata iniziare ad impastare!

Dal primo momento che le ho fatte ho amato questa ricetta: non solo è semplicissima e super versatile (potete farla sia col lievito madre ma anche con il suo esubero o con il lievito di birra!) ma ha il potere di trasportarvi in vacanza. Si insomma: sfornate le pizzette, aggiungeteci una bella bevanda fresca e provate a chiudere gli occhi. Non vi sentite in vacanza?


Ingredienti per 6 pizzette
250g farina W250
175g acqua 
50g lievito madre*
5g sale
10g olio EVO

Per condire
Salsa di pomodoro qb
Olio qb
125g mozzarella

*Sostituzioni: se volete utilizzare l’esubero di lievito madre vi lascio innanzitutto QUI l’articolo dove ne parlo. Ricordatevi che in base alla forza del vostro esubero ne dipenderà la quantità da utilizzare. Per i lievitati io non consiglio mai un esubero troppo vecchio. Come quantità ne basteranno 80-100g.
Se invece volete utilizzare il lievito di birra prima create un Poolish con 25g di farina, 25g di acqua e 0,5g di lievito. QUI parliamo di poolish!

Conservazione
Se le fate con la mozzarella è opportuno conservare le pizzette in frigo per non più di un giorno. Volendo potrete congelarle fino a tre mesi.

Le mie tempistiche
Come sempre i tempi riportati qui sotto sono indicativi e si riferiscono non solo alla forza del mio lievito ma soprattutto alla temperatura della mia cucina (che è tendenzialmente molto fresca anche in estate). Soprattutto ora che ci avviciniamo alla bella stagione buttate un occhio in più ai vostri lievitati per evitare di buttare tutto! Io in genere impasto a temperatura ambiente per circa 3h30 e poi metto in frigo per la notte. Al mattino dopo lascio acclimatate per un paio d’ore e poi faccio fare la seconda lievitazione in 1h30/2.


Iniziamo ad impastare! Vi ho detto che sarebbe stato molto facile: si tratta in effetti di un impasto diretto. Quindi semplicemente mettiamo tutti gli ingredienti insieme in una ciotola e mischiamo fino ad ottenere un impasto appiccicoso. A questo stadio l’impasto non avrà un bel l’aspettò ma è normale così! L’importante è non lasciare parti di farina asciutta. Quindi copriamo la ciotola e lasciamo riposare 1h.

Quindi riprendiamo l’impasto e iniziamo a dare qualche giro di pieghe in ciotola: vedrete che ora il glutine si sarà formato è il panetto diventerà bello liscio. Quindi richiudiamo e lasciamo riposare altri 30 minuti. Ripetiamo altre sue volte (quindi un tot di tre giri di pieghe). Al terzo giro oliamo una ciotola e spostiamovi il panetto che ormai sarà bello liscio e compatto, chiudiamola bene, lasciamola riposare ancora 1h a temperatura ambiente e poi spostiamola in frigo per almeno 8h o tutta la notte.

Al mattino riprendiamo l’impasto, facciamolo acclimatare ed aspettiamo che finisca di raddoppiare. Quindi spostiamoci sul piano da lavoro: io preferisco inumidirlo leggermente con un po’ di acqua, ma voi sentitevi liberi di lavorare come siete più abituati (con farina o acqua). Quindi stagliamo il panetto in 6 pezzi più o meno uguali e formiamo le sei pizzette. Poniamole su una teglia leggermente oliata, schiacciamole leggermente per dargli la forma della pizza e aspettiamo ancora 1h30/2 che crescano. Io in genere le lascio nel forno spento.

Quindi siamo pronti per cuocerle!

Accendo il forno (ricordandomi prima di togliere le pizze!) impostando la resistenza inferiore e la massima temperatura. Intanto faccio un giro di salsa ed un giro di olio e dò una seconda schiacciata per far mantenere la forma. Quindi inforno alla max temperatura per 6 minuti, poi tirò fuori ed aggiungo la mozzarella, cambio programma del forno mettendo il grill ed inforno per altri 3 minuti circa o comunque finché non vedo la bella crosticina della mozzarella sciolta.

E le nostre pizzette sono pronte! Le sforno e le faccio un se no raffreddare su una gratella. Ora non ci resta che aprire una bevanda fresca e il vostro aperitivo da vacanza è fatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *