Un sugo veloce con Pomodorini Gialli, Alici ed Olive.

Oggi senza troppi giri di parole voglio proporvi un primo piatto “veloce veloce”, da preparare con ingredienti che bene o male passano per la nostra dispensa ma che vi lascerà comunque stupiti per quanto è buono.

Il trucchetto per rendere un sughetto così semplice super cremoso ve lo spiego più avanti, quindi continuate a leggere!


Ingredienti (per due persone)
Olio qb
1 spicchio di Aglio
4 filetti di Alici sott’olio
Pomodorini Gialli qb
Olive Nere al forno qb
Pinoli 1 Cucchiaio
Rosmarino 1 Rametto
120g Spaghettoni

Conservazione
Vi consiglio di consumare la pasta appena preparata.


Iniziamo tostando un cucchiaio di pinoli in padella: basteranno pochi minuti a fiamma alta. Una volta tostati, mettiamoli da parte e conserviamoli per ultimare il piatto.

Facciamo quindi un bel giro di olio in padella e aggiungiamo lo spicchio di aglio in camicia, il rametto di rosmarino e i filetti di alici. Non appena le alici iniziano a sciogliersi aggiungiamo anche i pomodorini gialli: per quanto riguarda la quantità, dipende dalla loro qualità e quanto sono sugosi. A me ne sono bastati una decina, ma se li sentite troppo duri e secchi, mettetene qualcuno in più: dovrete ottenere un sughetto leggero, non un sugo intenso! Dopo un minutino che vanno i pomodori, aggiungiamo anche le olive nere al forno tagliate a tocchetti o comunque denocciolate (io le trovo al mercato/supermercato). Ed ora il trucchetto per rendere il sughetto super cremoso: sfumo con una tazzina di acqua e lascio andare a fiamma alta per ancora un minutino.

Nel mentre inizio a cuocere la pasta: vi consiglio un formato lungo (spaghetti/spaghettoni/chitarrine/linguine…), e vi consiglio anche di scolarla un minutino prima del tempo indicato in confezione, così da poter ultimare la cottura in padella.

Una volta scolata la pasta quindi riaccendete il fuoco della padella al massimo in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti: io amo scolare la pasta direttamente in padella con l’aiuto di un mestolo con i denti. In questo modo mi porto dietro anche un po’ di preziosa acqua di cottura: preziosa perché ricca di amido della pasta che mi aiuta ancor di più a far legare il sugo! Non dimenticate di riaggiungere i pinoli!

A questo punto non vi resta che impiantare e gustarvi il vostro buonissimo piatto di pasta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *