Sapori dal Mondo: i Cinnamon Rolls

Se c’è una spezia che metterei ovunque, quella è la cannella. Per me odore di cannella equivale a casa, a mamma che mi prepara la torta per la colazione e a me che provo ad imitarla mettendola in tutte le torte e biscotti che sforno. E quale modo migliore per esaltarla se non un moribidissimo e golosissimo cinnamon roll?

Ho scoperto queste bellezze quando vivevo a Berlino. Un mio collega ne andava matto tanto da prenderlo ogni volta che passavamo per un forno che ne sfornava a tutte le ore. Incuriosita dall’odore, e da quella glassa magica, un giorno l’ho provato anche io ed è stato subito amore a primo morso.

Da quando ho iniziato a mettere le mani in pasta con il lievito madre, rimandavo sempre le brioche per paura di non essere ancora all’altezza (perché si, le brioche sono una cosa seria, e se le faccio devono esser perfette!), fin quando non ho visto una foto proprio di quel panificio di Berlino che Galeotto fu, e non ho potuto far a meno di lanciarmi nella preparazione dei miei Cinnamon Rolls.


Ingredienti (per 12 rolls)
Per l’impasto:
500g farina forza medio forte (w260/280)
140ml Latte da frigo
200g burro morbido
4 uova grandi
50g zucchero bianco
10g sale
200g licoli
Per la farcia:
200g zucchero di canna muscobado
40g farina
50g burro fuso
2c cannella

Conservazione
I rolls restano morbidi due giorni: essendo ripieni di burro vi consiglio di servirli comunque caldi. Se non li consumate tutti potete congelarli fino a tre mesi.

Le mie tempistiche
Potete seguire due diverse tabelle di marcia, a seconda delle vostre esigenze. Questo impasto è infatti molto flessibile in termini di gestione. Avrà bisogno di riposare almeno due ore in frigorifero per diventare più solido e renderci più facile la formatura, ma una volta messo in frigo la lievitazione sarà ritardata quindi possiamo tranquillamente riprenderlo al mattino dopo.

Sostituzioni
Potete sostituire il lievito madre con il lievito di birra in 2 modi: io vi consiglio di creare un prefermento liquido chiamato Poolish (trovate tutte le info QUI) unendo 2g di LDB con 100 di farina e 100 di acqua. Oppure potete fare un impasto diretto sciogliendo direttamente il lievito con gli ingredienti liquidi (e in questo caso il latte dovrà essere tiepido) ma al totale degli ingredienti aggiungete 100g di farina e 100ml di latte.


Prima di iniziare devo fare una premessa sulle temperature degli ingredienti. Tutti gli ingredienti devono essere presi dal frigo tranne ovviamente il lievito che sarà a temperatura ambiente ed il burro che dovrà essere leggermente freddo ma malleabile: vi consiglio di tirarlo fuori dal frigo almeno mezz’ora se non anche un’ora prima di iniziare ad impastare (a seconda della temperatura che avete in casa).

Allora iniziamo!

Questo impasto si divide in due fasi. Partiamo incorporando le uova con lo zucchero il latte ed il lievito. Io non ho una planetaria quindi inizio a lavorare a mano con una frusta, ma naturalmente potete anche farvi dare una mano 😉
Posiamo la fruste (se state usando un’impastatrice passate al gancio) ed iniziamo pian piano ad aggiungere la farina ed il sale (io preferisco mischiarli prima in una ciotola) in tre tempi diversi.
Piccola nota: considerato che non abbiamo pesato le uova e che ogni farina ha un potere di assorbimento dei liquidi diverso, vi consiglio di tenere vicino un po’ di farina da poter utilizzare a necessità. Alla fine l’impasto non dovrà appiccicare alle mani: così capiremo che è pronto. Lasciamolo riposare 10 minuti prima di procedere.

Adesso possiamo incorporare il burro: un pezzetto alla volta. Sciogliamolo prima nelle nostre mani e poi aggiungiamolo all’impasto. Mi raccomando non aggiungetene uno nuovo se non è stato assorbito per bene il precedente. Non abbiate fretta per questo passaggio e se incontrate difficoltà lasciare riposare la pasta 5 minuti. Una volta finito di incorporare tutto il burro trasferiamo il panetto in un contenitore ben imburrato.

Adesso partirà quella che in gergo si chiama Fermentazione in Massa (Bulk Fermentation) e durerà dalle 2 alle 3/4 ore in base alla temperatura che avete in casa e alla forza del vostro lievito: l’impasto dovrà aumentare di volume e risultare quasi raddoppiato. L’ideale sarebbe tenerlo un paio di ore a 24°. Terminata la fase di massa passiamo l’impasto in frigorifero. Come vi anticipavo su a questo punto possiamo scegliere tra due strade: far transitare l’impasto in frigorifero un paio di ore (questo è il minimo insindacabile che mi serve per rendere l’impasto più solido e più facile da lavorare); oppure lasciarlo per la notte e riprenderlo al mattino.

Quando siamo pronti per formare i rolls portiamoci avanti preparando la farcia. Sciogliete dolcemente il burro, quindi aggiungete lo zucchero, la cannella e la farina.

Riprendiamo l’impasto dal frigo e stendetelo sul piano di lavoro infarinato cercando di dargli una forma rettangolare di circa 50cmx28cm. Quindi cospargiamo la superficie con la farcia di burro e zucchero lasciando giusto 1cm dai bordi: questo sarà molto importante perchè ci aiuterà a “saldare” il rotolone quando lo chiuderemo. Arrotoliamo quindi l’impasto dal lato lungo e assicuriamoci di averlo chiuso bene.

Adesso dobbiamo cercare di ottenere dei roll di circa 4cm l’uno. Se siete dei precisini, armatevi di righello. Se siete come me potete fare così: iniziate tagliando il rotolo a metà, poi mettete le due metà ottenute vicine e segnate la metà; da li calcolate la dimensione di circa 4cm per ogni roll. Per tagliare i rolls utilizzate o un coltello dalla lama bella grossa o anche un bel raschietto in metallo: se l’impasto si piega troppo tra un roll e l’altro ridategli la forma! In alternativa c’è chi forma i rolls tagliandoli con dello spago: io non ho mai provato perchè mi trovo molto bene con il mio raschietto, ma se voi non ne avete uno potete fare un tentativo!

Lasciate lievitare i roll ancora un paio di ore a temperatura ambiente ( ci tariamo sempre sui 24°, a seconda della stagione regoliamoci diversamente con i tempi), e poi prepariamoci alla cottura. Preriscaldiamo il forno a 200° e lasciamo cuocere per 20-25min fino a che non sono ben dorati.

Io preferisco lasciarli così al naturale, ma volendo potete preparare una semplicissima glassa mischiando 100g di zucchero a velo con un cucchiaio di acqua!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *