Sapori dal mondo: la NY Cheesecake

Ho sempre mangiato e preparato la Cheesecake nella sua versione senza cottura (QUI trovate la mia preferita), e fino a qualche anno fa non accettavo nemmeno lontanamente l’idea che quella cotta potesse essere buona. Poi sono andata a New York.

Ho passato li un po’ di tempo con l’università e una delle cose che ci ripetevano era “vivete New York like a real Newyorker“, e quindi una mattina abbiamo preso e siamo andati da Junior’s Cheesecake nella storica sede nel cuore di Brooklyn per assaggiare la torta per cui è famoso: sto ovviamente parlando della NY Cheesecake.
E’ stato amore al primo morso.

Quando sono tornata a casa avevo una nuova certezza: la Cheesecake non era più solo un dolce estivo!

Qui di seguito vi lascio la mia ricetta base per riprodurre la Cheesecake americana, anche se devo avvertirvi: rispetto alle ricette “Made in USA” ho preferito ridurre la quantità di zucchero che trovavo eccessiva.


Ingredienti per uno stampo di 22cm *
300g Biscotti Digestive
130g burro
500g Philadelphia
100ml Panna liquida
2 uova
70g zucchero
1C maizena
1/2 limone
1c estratto vaniglia

*Note
Utilizzando queste dosi e questo stampo otterrete una cheescake bassa con un bordo medio. A me piace così, ma in America le trovate di vario tipo: con la base di biscotti solo sotto e niente bordo; molto alte; con i biscotti fino a sopra…
Se la volete più alta e con i biscotti fino a sopra, potete o utilizzare uno stampo da 16cm oppure potete fare una base con 400g di biscotti e 175g burro e aumentare tutto il resto delle dosi di metà (750g formaggio/150ml panna/ 3 uova/…)

Conservazione
Potete conservare la Cheescake in frigo fino a 4 giorni.


Iniziamo dal burro: dobbiamo scioglierlo e possiamo farlo o in microonde oppure in un pentolino. Se scegliete quest’ultima opzione mi raccomando di farlo a fuoco bassissimo e tenendolo sempre d’occhio. Se invece scegliete di scioglierlo al micro fatelo a più riprese in modo tale che non si bruci.
Mentre il burro raffredda un po’, passiamo alla base di biscotti: se avete un mixer, buttatevi i biscotti e frullateli fino a ridurli in polvere grossolana. Se non avete un mixer non preoccupatevi: i digestive sono abbastanza burrosi e si possono tranquillamente rompere anche a mano, ci vuole solo un po’ di pazienza in più!

Quindi versate i biscotti ed il burro in una ciotola e mischiate. Prima di versarli nella teglia, vi consiglio di foderarla con carta forno: in questo modo sarà molto più facile estratte la cheescake. Io faccio cos’: innanzitutto metto un disco di carta sul fondo, e poi fodero anche i bordi, così sono sicura che quando aprirò l’anello non si romperà! Inoltre, con della carta argentata diamo un rinforzo alla base esterna della teglia. Infatti purtroppo la torta tenderà a perdere un po’ di burro in cottura, in questo modo evitiamo che coli tutto nel forno! Riempiamo la teglia e mettiamola a riposare in frigo mentre prepariamo il resto.

Iniziamo da uova e zucchero sbattendo con una frusta finché non si ottiene una crema. Quindi iniziamo ad aggiungere il formaggio poco alla volta. Quando abbiamo finito di incorporarlo tutto aggiungiamo anche la panna, il succo di limone e la vaniglia. Ad ultimo aggiungiamo anche la maizena.

Riprendiamo la base dal frigo, versiamo la farcia ed inforniamo in forno già caldo a 160° per 60min, poi aumentiamo la temperatura a 170° per circa altri 20min. Sforniamo la torta e facciamola raffreddare completamente prima di riporla in frigo.

La cosa che preferisco di questa cheescake, oltre la sofficezza, è che può essere condita non solo all’ultimo minuti, ma anche su ogni singola fetta! Considerato che è un dolce già molto pesante di suo, io preferisco servirlo o al naturale o meglio ancora con una bella composta di frutti rossi! Vi basterà mettere i frutti in un pentolino con il succo di mezzo limone ed un po’ di zucchero. Fate cuocere finché non si disfano e hanno appunto la consistenza di una composta.

Piccola tip: se non è stagione di frutti rossi o comunque non avete voglia/tempo di fare una composta fresca, prendete della marmellata, aggiungete un paio di cucchiai di acqua e scaldatela sul fuoco. Vedrete che otterrete un risultato super!

Io la servo così, e voi invece come la servireste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *