Sapori Autunnali: Pane alla zucca!

L’autunno per antonomasia è il mese della zucca. Chi ama sperimentare in cucina, ce la infila ovunque, e io non vedevo l’ora di infilarcela in una ricetta di pane! Era da un po’ che vedevo su IG queste foto di pani che non solo erano al gusto di zucca, ma ne riproducevano anche la forma! Ho aspettato questo autunno per provarci anche io.

Non è il primo pane che faccio con l’aggiunta di un vegetale: QUI trovate infatti il mio pane rosa alla barbabietola. Però è la prima volta che lo decoro affinché somigli a quel vegetale! Mi sono divertita un sacco a fare questo pane, e spero vi divertirete anche voi a provarci 🙂


Ingredienti
300gr farina tipo 1 (io ho usato la Buratto del Mulino Marino)
100gr purea di zucca (io ho usato la delica)
180gr acqua
60gr licoli
6gr sale
1c Cannella

Conservazione
Il pane è morbidissimo: conservatelo in un canovaccio per preservarne la freschezza anche fino a 4/5 giorni. Potete congelarlo fino a 3 mesi.

Le mie tempistiche
Ho iniziato ad impastare dopo pranzo (15) per finire di fare le pieghe alle 17.30
Ho poi formato alle 19 e messo in frigo poco dopo per farlo riposare tutta la notte.
Ho cotto il mattino seguente.


Iniziamo dalla zucca: dobbiamo arrostirla in forno. Io l’ho semplicemente ripulita dai semini e buttata in forno a testa in giù. Io ne avevo 1/4 e l’ho fatta arrostire a 180° per una mezz’oretta: per essere sicuri che sia pronta fate una prova con la forchetta –> quando questa si infilerà nella buccia senza incontrare resistenza allora sarà pronta. Aspettate che raffreddi, con un cucchiaio prelevate tutta la polpa e riducetela in purea. Io preferisco utilizzare la zucca Delica perhcè è molto farinosa come zucca. Simile è anche la Mantovana e la Butternut. Vi sconsiglio la Napoli e la Parigina, perché contengono più acqua, ma se sono le uniche che avete trovato fate così: una volta ricavata la polpa, se hanno cacciato troppa acqua, mettete la polpa in un canovaccio e strizzatela.

Passiamo quindi all’impasto del pane: faremo un impasto diretto, mischiando quindi tutti gli ingredienti insieme. Iniziamo pesando la farina il sale e la cannella. In una ciotola a parte mettiamo invece 100gr della purea di zucca ed iniziamo ad aggiungere 150gr di acqua più il licoli. Inizio mettendo solo 150gr di acqua proprio perché non so la zucca che ho scelto quanta acqua mi porta. Dopo una prima mescolata mi regolerò su quanta acqua aggiungere. Consiglio: aggiungetene sempre poco alla volta!

Diamo una mischiata veloce a tutti gli ingredienti, quindi copriamo e lasciamo riposare 1h. Riprendiamo l’impasto ed effettuiamo 3 giri di pieghe a distanza di 30 minuti l’uno dall’altro: il primo facciamo delle semplici pieghe in ciotola, gli ultimi due vi consiglio di fare le pieghe a libro, che ci aiutano a chiudere meglio l’impasto –> prendiamolo al centro da sotto con entrambe le mani e ripieghiamo sotto i lati. Spiegare a voce le pieghe non è mai facile, venite a vedere su instagram i video che condivido così da capire meglio di cosa sto parlando!

Finite le pieghe, lasciamolo riposare ancora a temperatura ambiente fino a che non avrà raggiunto circa il 70/80% dello sviluppo. Con le temperature di ottobre, io l’ho lasciato semplicemente in cucina per un’altra ora e mezza. Passiamo quindi alla formatura (anche di questa fase trovate tanti video sulla mia pagina Instagram!); quindi lasciamo riposare ancora 10 minuti a temperatura ambiente e poi mettiamolo in frigo per la notte.

Il mattino dopo verso le 9 quando mi sveglio inizio ad accendere il forno per portarlo alla massima temperatura. Mentre lui la raggiunge, io inizio a preparare il pane: non dovrò fare il solito taglio perché voglio decorarlo come una zucchetta! Per farlo, mi serve dello spagnolo da cucina. Su Instagram ho condiviso il video completo, praticamente per trasformare il vostro pane in una zucchetta, prima di capovolgerlo sulla carta forno, dovrete posizionare 4 fili di spago alla base tra il pane e la carta forno. Poi capovolgete il pane e legate ogni filo in modo tale da formare 8 spicchi. Per favorire comunque lo sviluppo del pane in cottura, andremo a praticare qualche piccolo tagliato decorativo su qualche spicchietto.

Quando il forno è caldo, inforniamo e cuociamo in caduta: 25minuti in pentola con coperchio (se non l’avete cercate di creare vapore con un pentolino pieno di acqua o buttando del ghiaccio sul fondo del forno) a 220°; poi 10min a 200 e altri 6min a 180°.
Attenzione: ogni forno è diverso: il mio è molto potente quindi va veloce, controllate sempre la superficie del vostro pane per essere sicuri sia bel cotto!

La prima domanda che mi ha fatto mia sorella è stata: ma questo è un pane dolce o salato? E’ sicuramente un pane particolare, che sta molto bene con la cioccolata a colazione (si, sono una persona golosa), ma che si sposa benissimo anche con le verdure o una cena speziata. Io vi consiglio di provarlo, voi con cosa lo abbinereste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *