La carica giusta: Banana Pancake super morbidi!

Chi mi conosce o mi segue da un po’ lo sa già: tra i miei Guilty Pleasure ci sono senza dubbio i Pancakes. Sono la mia coccola preferita e non posso fare a meno: almeno una volta a settimana mi piace prepararmeli per la colazione e riempirli di sciroppo d’acero e frutta fresca di stagione. Mi piace molto variare con le ricette e sperimentarne di nuove: a questo link trovate una raccolta delle mie preferite, mentre seguendomi su Intagram troverete quelle che sperimento day-by-day.

La ricetta dei Banana Pancakes l’avevo proprio condivisa su IG, un po’ di tempo fa, nella sua versione super semplice con soli 3 ingredienti. E’ un’ottima ricetta, non lo negherò mai, per una colazione super sana, però i pancake non uscivano belli morbidosi come piacciono a me! Ecco perchè mi sono messa a sperimentare per cercare un modo per renderli più fluffy.

E’ stato un duro lavoro, ho dovuto assaggiare tanti pancake (qualcuno doveva pur sacrificarsi!), ma alla fine ho trovato un’ottima combinazione di ingredienti per avere dei banana pancake più alti e morbidi. I passaggi si allungano un pochino, ma il risultato ne varrà la pena. Che dite, li preparate insieme a me?


Ingredienti (per circa 10 pancake)
2 Banane mature
150gr Farina
2 Uova
100ml Latte
1c di lievito per dolci

Conservazione
Potete conservare i pancake in un contenitore ermetico un paio di giorni (se fa molto caldo metteteli in firgo!). Potete anche surgelarli fino a tre mesi!


Iniziamo dalle banane: questa è una ricetta perfetta per far fuori quelle banane che ci siamo dimenticati di aver comprato, e che si sono fatte nere nere fuori. Vi svelo un segreto: nonostante fuori abbiano un pessimo aspetto, dentro saranno buonissime e superdolci! Perfetto per i nostri pancake, ai quali se avete fatto caso io non ho aggiunto zucchero, proprio perchè le banane sono molto dolci di loro.

Quindi tagliamo le banane grossolanamente a pezzi e mettiamole nel boccale del frullatore, aggiungiamo le uova e diamo una prima frullata. Quindi aggiungiamo il latte e frulliamo di nuovo. Se non possedete un frullatore NO PANIC: potete fare tranquillamente a mano. Tagliate la banana a pezzetti piccolini e schiacciatela con una forchetta, quindi aggiungete le uova e solo dopo il latte.

A questo punto possiamo aggiungere la farina ed il lievito: mi raccomando, anche per questi pancake vale la regola generale di tutti i pancake –> non si deve mischiare troppo la pastella! Va bene se resta qualche piccolo grumetto, sarà quello a rendere l’impasto super arioso. Facciamolo riposare almeno una decina di minuti, ma se non avete fretta lasciatelo anche una mezz’ora, prima di procedere con la cottura.

Portiamo un pentolino sul fuoco, facciamolo scaldare perbene, imburriamolo e poi via a cuocere le nostre frittelle! Io lo faccio sempre scaldare per bene e poi quando cuocio mi metto sulla fiamma media. dopo che ne ho cotti un po’ gli do di nuovo una botta di calore. Per capire quando un pancake è pronto per essere girato devo guardare la sua superficie: non appena si opacizza e fa le bollicine è pronto!

Io adoro mangiare i pancake con lo sciroppo d’acero, ma devo dire che con questi alla banana ci sta benissimo anche il burro di arachidi e un po’ di marmellata!

E voi come li condireste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *