Pancake (senza burro) Ricotta e Limone

I pancake… esiste coccola più buona?

Non sono una persona monotona e, soprattutto a colazione, mi piace variare. In settimana non è sempre semplice inventarsi qualcosa di nuovo (e per fortuna c’è sempre il mio pane a salvarmi) ma nel weekend mi piace coccolarmi con qualcosa di diverso e leggermente più elaborato.

Ricette di pancake se ne trovano tantissime e questa è una delle cose che preferisco di queste frittelle: non solo sono buonissime, ma mi permettono anche di dare sfogo alla fantasia!

Di recente sono entrata in fissa con un ingrediente, a voi capita mai? Io se entro in fissa con un ingrediente finisco per comprarlo e ricomprarlo e ricomprarlo magari senza aver prima finito quello comprato la volta precedente. L’ingrediente incriminato stavolta è la ricotta, e come magari avrete intuito ne avevo un bel po’ nel frigo. Dopo averci fatto un sugo per la pasta e averla usata come farcia per dei semplici crostoni dovevo inventarmi un modo per consumarla.

Complice una mattinata di smart working e un bel cesto di limoni che mi è venuta l’idea (e la voglia) di provare ad utilizzarla per dei pancake! Per questa versione ho inoltre sperimentato un metodo nuovo: l’albume d’uovo montato. Devo ammetterlo, avevo finito il lievito per dolci ed avevo pochissimo bicarbonato, non ho trovato altra soluzione se non quella dell’albume montato per ottenere delle sofficissime frittelle.

ps: di questa ricetta trovate tutti i passaggi nelle storie in evidenza sul mio profilo instagram –> Robisinwonderland rubrica Pancake


Ingredienti (per 2 persone –> 4 frittelle)
80gr di farina
1pizzico sale
1C zucchero
1c bicarbonato
150gr ricotta
100ml latte
1/2 limone
1 uovo

Sostituzioni
se non avete il bicarbonato potete sostituirlo con un cucchiaino di lievito per dolci

Conservazione
Io preferisco conservare i pancake in frigorifero: così si mantengono anche 3 giorni. Se ne cucino di più li congelo e li conservo fino a 3 mesi!


Iniziamo unendo tutte le polveri in una ciotola e separando l’albume dal tuorlo. In una ciotola più grande iniziamo a lavorare la ricotta con il latte, il succo di limone ed il tuorlo d’uovo fino ad ottenere un bel composto liscio. Quindi aggiungiamovi delicatamente le polveri: aiutiamoci semplicemente con una spatola invece delle fruste in quanto è molto importante non stressare l’impasto; è ok se restano dei grumetti.

Ecco come deve apparire l’impasto: si ai grumetti carini!

In una ciotola pulita montiamo l’albume a neve ferma e, quando è pronto, incorporiamolo in due volte al resto del composto. Ora non ci resta che cuocere!

Scaldiamo un pentolino ed ungiamolo leggermente per non far attaccare le nostre frittelle. Calcoliamo un mestolo di impasto per ogni pancake: noterete che l’impasto è molto denso ed arioso (merito dell’albume!) quindi aiutiamoci con un cucchiaio per dargli una forma più rotonda.

Data la grande aerosità di questa ricetta preferisco cuocere i pancake con il coperchio per i primi due minuti: in questo modo tutto il calore resterà imprigionato nel pentolino iniziando a cuocere anche il lato superiore della frittella. Fuoco basso ed aspettiamo che si formino le famose bollicine in superficie prima di girarlo (ci vorranno circa 2 minuti); continuiamo la cottura ancora per 1 minuto stavolta senza coperchio.

PRONTI!

Ora non vi resta che portare questa coccola in tavola e decidere come accompagnarla. Un’idea diversa dl solito? Siamo nel periodo delle arance, tagliate una bella arancia e passatela 2 minuti in padella. Mettetela ancora calda sui pancake insieme al sughero che avrà cacciato. U giro di sciroppo d’acero che non fa mai male et voilà!

ps: i pancake si mangiano almeno due alla volta!

Io li accompagno da un bollente caffè americano, voi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *